Il segreto per un orto rigoglioso (anche quando sei in vacanza): l’irrigazione fai da te a rilascio graduale

Questo è un articolo ti spiega come innaffiare le piante per un mese senza costi (oltre a quello dell’acqua, ovviamente, a meno che tu non riesca ad usa quella piovana).

Vedremo due metodi fai-da-te per innaffiare le piante usando oggetti di uso quotidiano che sicuramente hai già in casa.

Si tratta di soluzioni economiche e rispettose dell’ambiente che utilizzano bottiglie di plastica e che consentono un’irrigazione mirata alla zona delle radici. Questo approccio riduce la necessità di annaffiature frequenti ed è adatto sia per piante indoor che outdoor.

1. Irrigazione a goccia fai-da-te con bottiglie di plastic

Per realizzare un sistema di irrigazione a goccia fai-da-te con bottiglie di plastica, occorrono i seguenti materiali:

  • Bottiglie di plastica da 1/2 litro, 1 litro o 1 litro e 1/2
  • Nastro adesivo
  • Forbici
  • Chiodo o punteruolo

Istruzioni:

  1. Lavare accuratamente le bottiglie di plastica e rimuovere eventuali etichette, questo garantisce di non inquinare il terreno e di mantenere anche un aspetto ordinato e pulito.
  2. Riempire le bottiglie di acqua, quindi chiuderle con il tappo e ruotarle a testa in giù.
  3. Utilizzare il chiodo o il punteruolo per praticare piccoli fori nel fondo delle bottiglie.
  4. Capovolgere le bottiglie e posizionarle accanto alle piante.
  5. Il foro nella parte inferiore della bottiglia consentirà all’acqua di fuoriuscire lentamente e di irrigare le piante in modo uniforme.

2. Irrigazione a stoppino con corda di cotone

Per realizzare un sistema di irrigazione a stoppino con corda di cotone, occorrono i seguenti materiali:

  • Secchio o contenitore d’acqua.
  • Corda di cotone.
  • Forbici.
  • Vaso di fiori con fori di drenaggio.

Istruzioni:

  1. Tagliare un pezzo di corda di cotone abbastanza lungo per raggiungere, tranquillamente e con un po’ di lunghezza extra, il fondo del secchio o del contenitore d’acqua e il bordo del vaso.
  2. Inserire un’estremità della corda di cotone nel foro di drenaggio del vaso di fiori.
  3. Posizionare l’altra estremità della corda di cotone nel secchio o nel contenitore d’acqua.
  4. Riempire il secchio o il contenitore d’acqua.
  5. La corda di cotone assorbirà l’acqua e la rilascerà lentamente nel terreno, irrigando le piante.

Vantaggi dell’irrigazione fai da te

L’irrigazione fai da te presenta numerosi vantaggi, tra cui:

  • Risparmio sui costi: Non è necessario acquistare costosi sistemi di irrigazione.
  • Ecocompatibile: Si riutilizzano bottiglie di plastica e si riduce l’uso di acqua.
  • Flessibile: I sistemi di irrigazione fai-da-te possono essere adattati alle esigenze di qualsiasi pianta.
  • Mirato: L’irrigazione fai-da-te consente di irrigare le piante in modo mirato alla zona delle radici, riducendo gli sprechi d’acqua.

Spero che questo riassunto sia utile! In tal caso condividolo sui social per aiutare altre persone e per aiutare noi ad aumentare il numero di lettori!

Saremo felici se ci lasciassi un commento o una richiesta

Lascia un commento

Idee Piante
Logo
Confrontare elementi
  • Totale (0)
Confrontare
0